Aprile 11, 2016 2 Comments Borghi, Cosa vedere, I miei posti del cuore

Il fascino irresistibile del borgo di Rezzonico

Un vero gioiello fuori dalle rotte più turistiche.

Se siete turisti cacciatori di tesori nascosti e di angoli poco battuti, il mio consiglio è di non perdervi il piccolo borgo di Rezzonico, sulla sponda occidentale del Lario.

Dovessi trascorrere una vacanza sul lago, in fuga dal caos e dai ritmi frenetici, lo sceglierei senza esitazione!

I segreti della sua bellezza

La sua tranquillità è confortante…nonostante si trovi affacciato direttamente sull’acqua e sia di una bellezza incredibile, non rientra nelle tappe turistiche più famose della zona.

rezzonico visto dal lago

Certo, le sue vie non sono un susseguirsi di negozi, boutiques o ristoranti.

E, a parte la piccola chiesetta dei Re Magi, affacciata sulla piazza del paese, restaurata nel Seicento e in cui si custodisce e si venera anche una statua di Sant’Antonio da Padova, non troverete altre particolari attrazioni turistiche, come musei, ville o palazzi, da visitare.

Ma forse è proprio questo che rende questo piccolo abitato così affascinante. E’ da vedere semplicemente perché è bello di per sé, di una bellezza fine a sé stessa.

Il castello

A dominare su questo labirinto di abitazioni a picco sul lago, c’è il castello fatto erigere nel X secolo dai conti Della Torre di Rezzonico, un’antica famiglia feudale tra le più importanti della zona.

Avete presente Ca’ Rezzonico a Venezia? E’ legata proprio a questa famiglia che ebbe una dinastia talmente lunga da dividersi, ad un certo punto, in due rami, uno quello di Como e un altro quello di Venezia appunto, e che darà i natali a Papa Clemente XIII.

Una curiosità che mi ha colpita!

Rezzonico, lago di Como

Nei secoli il castello è stato ampliato (le mura risalgono al Trecento) e restaurato più volte e presenta oggi ampie parti in stile neo-medievale, come le due piccole torri agli angoli del perimetro delle mura.

Non è visitabile, ma la sua torre merlata contraddistingue la silhouette di questo borgo in modo inconfondibile, da qualunque punto lo si guardi.

Rezzonico, lago di Como

Le tre chicche da non perdere

1# Il bellissimo porticato di case di pescatori, in fondo alla scalinata o “cuntrada de Riscionech” (“Contrada di Rezzonico”), che dalla strada principale scende a lago.

Rezzonico, lago di Como

2# La passeggiata a bordo lago che, seppur molto breve, regala scorci di paesaggio straordinari!

Rezzonico, lago di Como

Magari vi incuriosiranno le strane strutture in legno a sbalzo sull’acqua situate in fondo al paese…non sono altro che postazioni per la pesca, tutt’ora utilizzate, e testimonianza della vera e più antica anima di questo luogo.

3# La spiaggetta sul lato sinistro del paese.

Se vi trovate qui nei mesi estivi la apprezzerete particolarmente, essendo piuttosto appartata e quindi meno affollata rispetto ad altre spiagge della zona.

Tutto ciò fa da cornice ad un intreccio di antiche case ben curate, portoni sormontati da stemmi araldici, archi e stradine acciottolate.

Soggiornare a Rezzonico

Se vi state chiedendo se sia una località facile da raggiungere, la risposta è sì!

Nonostante infatti ve l’abbia dipinto come un borgo un po’ fuori dal mondo, in realtà è assolutamente semplice da trovare e raggiungibile anche in autobus.

Inoltre, tra le sue vie vanta anche un piccolo alberghetto (Locanda Lauro) di tutto rispetto, a conduzione famigliare, semplice, ma ben curato e dove è possibile gustare piatti  tipici della cucina locale.

locanda lauro Rezzonico

Insomma, l’avrete capito e lo dovete mettere in conto, di questo luogo è facile innamorarsi!

Salva


Share: