Marzo 1, 2019 2 Comments Cosa fare, Tante idee

12 idee per godersi il Lago di Como in lungo e in largo

Lago di Como: cosa fare? Ecco la mia lista!

Le liste sono pratiche, vanno dritte al punto e aiutano a schiarirsi le idee. E poi, diciamolo, vanno un po’ di moda 😉 . Il loro problema è che sono anche drastiche: a meno che non si voglia esagerare coi numeri, in genere costringono a fare una rigida selezione degli elementi da inserire.

Vi lascio quindi immaginare la fatica che ho fatto nello stilare l’elenco che state per leggere.

Il Lago di Como è un luogo di grande fascino, un angolo di mondo in cui natura, arte e paesaggi mozzafiato si incontrano dando vita ad un quadro degno dei migliori pittori. Vi assicuro che per decidere quali fossero le cose assolutamente da fare qui non è stato semplice.

Ci ho provato e naturalmente vi invito ad aiutarmi a completare l’elenco lasciando i vostri suggerimenti in fondo all’articolo.

1. Fare una gita in barca

Ci ho pensato e, probabilmente, il modo migliore per apprezzare fino in fondo paesaggi, scorci e pittoreschi borghi del lago è facendo una gita con una barca privata, meglio se con conducente.

Il vantaggio è quello di poter navigare molto vicino alla riva (cosa che i battelli pubblici non possono fare), scoprendo così angoli, giardini e nobili residenze che altrimenti ci si perderebbe.

Naturalmente anche dai battelli gli scorci sono meravigliosi e il prezzo decisamente più economico. In un precedente articolo, che vi consiglio di leggere, ho spiegato quali sono i tour possibili con il trasporto pubblico.

2. Visitare il borgo di Bellagio, l’ombelico del lago

Questo piccolo paesino, noto anche come la “Perla del Lago” per la sua elegante bellezza, è un groviglio di strette viuzze e di ripide scalinate, su cui si affacciano antiche dimore, bar, ristorantini e raffinati negozi.

bellagio borgo

Ciò che lo rende davvero unico, tuttavia, è la sua posizione: il Lago di Como ha la forma di una Y rovesciata e Bellagio si trova esattamente al centro dei 3 rami.

Sai già dove dormire? Io viaggio sempre con Airbnb 🙂 e se ti registri al loro sito tramite il mio link ricevi fino al 10% di sconto sulla tua prenotazione!

Raggiungere la Punta Sparivento, l’estremità del promontorio su cui è adagiato, è il modo per avere una visuale che nessun altro punto del lago sa regalare.

E a questo proposito vi suggerisco di leggere anche il mio articolo su Bellagio, in cui racconto cosa sono le 3 cose (altra lista 😀 ) assolutamente da vedere in questo borgo.

3. Innamorarsi dei giardini e delle ville del Centro Lago

La zona centrale del lago, nell’800 tappa obbligata del Grand Tour e nei secoli meta di illustri poeti, musicisti e scrittori, è nota per le sue eleganti dimore e per i suoi romantici giardini.

giardino villa carlotta
Villa Carlotta

Imperdibili Villa Carlotta e il suo orto botanico, Villa Balbianello, set cinematografico di svariati film e Villa Melzi con la sua passeggiata a bordo lago.

Ma l’elenco non finisce qui e se vi piace immergervi in atmosfere di altri tempi, c’è di che sbizzarrirsi! 

4. Divertirsi praticando sport acquatici

Lago significa anche, soprattutto in estate, bagni, sole e divertimento!

Non si contano i lidi attrezzati o le spiagge libere disseminate lungo tutto il litorale.

Ma se la vita da spiaggia è troppo tranquilla per voi, potete sempre lanciarvi in attività più movimentate: kayak, canoe, pedalò, tavole o barche a vela sono noleggiabili un po’ ovunque  e quel che è certo è che il divertimento è assicurato.

kitesurf

La zona assolutamente perfetta per gli appassionati di surf, kyte surf e vela è l’Alto Lago essendo particolarmente ventilata.

Per un più tranquillo giro in kayak o in canoa, invece, ideale è la zona attorno all’Isola Comacina (unica isola del lago), uno specchio d’acqua più tranquillo e ricco di fascino.

5. Fare trekking sulle montagne e ammirare il lago dall’alto

Molto del fascino di questo lago è dovuto alle imponenti montagne che lo circondano per intero!

La vetta più alta è il Legnone (2609m), la seconda è la Grigna (2410) e poi giù a calare, in un susseguirsi di cime e pendii, vero paradiso per gli amanti dell’escursionismo.

Mucche sul profilo della montagna

Sono praticamente infinite le passeggiate e i sentieri percorribili, basta solo aver voglia di camminare. La ricompensa sono scorci mozzafiato e vedute da far accapponare la pelle.

Chi mi segue da un po’ sa quanto io adori andare in montagna e nel mio blog naturalmente non poteva mancare una parte tutta dedicata a una serie di escursioni che ho fatto, piuttosto semplici, ma davvero appaganti.

6. Assaggiare il Risotto col pesce persico e il Missoltino (missultén)

Da queste parti nei menù a farla da padrone è il pesce.

Tra i tanti piatti, le specialità certamente da non perdere dalle mie parti sono il risotto con il persico (leggete la ricetta) e il Missoltino, o agone essiccato, da accompagnarsi rigorosamente alla polenta.

7. Imparare i segreti della falconeria nel Castello di Varenna
varenna castello falconiere

Il borgo di Varenna è un pittoresco paesino di pescatori, dalle case tutte colorate, situato sulla sponda orientale del lago.

Sul promontorio alle sue spalle si erge il Castello di Vezio, un antico avamposto militare in cui ogni pomeriggio vanno in scena intriganti dimostrazioni di falconeria…a picco sul lago!

Bello lo spettacolo, suggestivo il luogo, mozzafiato la vista.

8. Vivere l’elettrizzante atmosfera della Sagra di San Giovanni

La Sagra di San Giovanni, in assoluto la più antica manifestazione del lago per tradizione, fede e folclore, si tiene tutti gli anni nel week-end più prossimo al 24 di giugno, giorno in cui si celebra appunto il santo in questione.

lago di como cosa vedere: fuochi san giovanni

La location è quella dell’Isola Comacina, unica isola del Lago di Como e l’attrazione assoluta della festa sono i fuochi: non un semplice spettacolo pirotecnico, ma una vera e propria rievocazione storica degli eventi che sconvolsero questa piccola isola nel 1169.

Fanno da contorno bancarelle, musica, la processione della domenica, spettacoli di sbandieratori e un palio remiero.

9. Godersi la pace dell’Abbazia di Piona

In cima al lago, sulla sponda orientale, esiste un luogo dove il tempo sembra essersi fermato.

lago di como cosa vedere: abbazia di piona

E’ l’Abbazia di Piona, un complesso architettonico con chiesa e chiostro, costruito su una collina ai piedi del Monte Legnone.

Il lago è a due passi e ciò che domina è il silenzio, la bellezza del paesaggio, la sacralità del luogo. 

10. Fare shopping nel centro storico di Como ai piedi della sua cattedrale

Como è la città che dà il nome a questo lago.

Il suo centro storico, circondato su tre lati da mura medievali, è un groviglio a scacchiera di viuzze, piazze, boutique e negozi storici in cui è bello “perdersi” e fare shopping! Molte le boutique in cui trovare souvenir in seta, il prodotto che contraddistingue questa città nel mondo.

Città di Como cosa vedere la Cortesella

Assolutamente da vedere, tra un acquisto e l’altro, il Duomo, uno straordinario esempio di stile gotico-rinascimentale fatto di guglie, vetrate e statue. La sua imponente cupola contraddistingue lo skyline di questa città da qualunque punto la si guardi.  

11. Immergersi nella suggestiva atmosfera del Sacro Monte di Ossuccio, Patrimonio dell’Unesco
sacro monte di ossuccio

Questo importante luogo di culto, Patrimonio dell’Unesco dal 2003, è davvero un luogo affascinante.

Lungo l’antico viale acciottolato che dal paese conduce al Santuario, si ergono 14 cappelle barocche con al loro interno 230 statue a misura umana, raffiguranti la vita di Cristo.

Tutto attorno solo prati e ulivi.

Più si sale più l’atmosfera si fa raccolta, in un intreccio di paesaggio, arte e spiritualità. 

12. Percorrere la Greenway e scoprire le bellezze della Tremezzina e dei suoi dintorni
greenway a colonno

La Greenway è una passeggiata dolce, di circa 10 km, che attraversa la Tremezzina e i paesi limitrofi portandovi alla scoperta di ville, giardini, borghi antichi e meravigliosi scorci naturali.


Avete altri consigli e suggerimenti da dare a chi visita il Lago di Como? Scriveteli qui sotto nei commenti, gli altri lettori apprezzeranno 🙂


Share:
Tagged: