dicembre 22, 2015 0 Comments Cosa fare, Tante idee

Qualche idea per l’inverno sul lago

1# Dove vedere vetrine di negozi ormai chiusi riprendere vita? 

A Gravedona. L’iniziativa si chiama “Tira su i cler”, è stata lanciata nell’estate del 2012 e continua ad “animare” il centro storico di questo paese.

In pratica, le serrande di molti negozi che, a causa della crisi, negli anni hanno dovuto chiudere i battenti, sono state rialzate e le vetrine riallestite. Purtroppo per ora le botteghe restano chiuse, ma di sicuro il paese ha saputo, in questo modo, tenere alla larga il senso di desolazione che inevitabilmente si avverte tutte quelle volte in cui vicoli solitamente vivaci, lentamente si spengono se le attività commerciali muoiono.

Lago di Como

In questo periodo molte vetrine sono stati addobbate con motivi natalizi e presepi. La sensazione, passeggiando tra queste vie, è molto particolare. Ci si ferma a curiosare vetrine con esposti oggetti che non si possono acquistare, ma che ricordano antiche attività e antichi mestieri. E si apprezza il tentativo di reagire in modo creativo e se vogliamo anche ironico a qualcosa che di creativo non ha proprio nulla.

2# Dove vedere un presepe in una grotta?

La grotta…o meglio, le grotte in questione sono le Grotte di Rescia, a due passi dal Lago di Como. Solitamente in inverno sono chiuse, ma in occasione del Natale (e più precisamente da inizio dicembre a fine gennaio) riaprono i cancelli con una fitta serie di aperture straordinarie. Col pretesto di visitare un presepe in un’ambientazione molto particolare, si potrà visitare un luogo affascinante e suggestivo.

3# Dove fare un “Percorso dei Sensi” in fattoria?

Alla Fiorida di Mantello, non distante da Colico. E’ un centro benessere particolare per due motivi: è all’interno di una fattoria ed è nel bel mezzo di un bellissimo panorama alpino. Questo significa che, oltre a potersi abbandonare al piacere di una sauna o di una piscina idromassaggio, si può anche godere di un paesaggio incredibile e placare l’appetito che viene dal troppo far niente :-), gustando piatti e prodotti provenienti dalla fattoria stessa, a km zero quindi. Giornata di relax assicurato.

Per iscriverti alla Fan Page del mio blog e seguirmi clicca qui.

 

Salva


Share:
Tagged: