agosto 3, 2016 0 Comments Cosa fare, Tante idee

4 spiagge libere e imperdibili

Il Lago di Como vanta ben 170 km di coste. Sapete questo cosa significa? Che d’estate, tra lidi, spiagge attrezzate e spiagge libere, la scelta su dove andare a crogiolarsi al sole e a fare il bagno è quasi imbarazzante!

Io sono per il genere “pace e tranquillità”, magari a discapito di qualche servizio o comodità in più. E l’elenco di oggi rispecchia proprio questa mia debolezza e si rivolge, in particolare, a chi è alla ricerca di spiagge piccole e leggermente appartate, piuttosto lontane dalla ressa e dalle mete più battute.

Leggi anche “Lago di Como, spiagge da non perdere”

La lista non corrisponde ad una classifica, ciascuna delle spiagge citate ha un suo perché che la contraddistingue dalle altre e la mossa migliore è quella di esplorare tutte!

Ecco allora le 4 spiagge per gli amanti della tranquillità

1# Spiaggia di Rezzonico

E’ piccolina, appartata e ricoperta di sassolini bianchi.

Andare a fare il bagno qui ha due vantaggi: il primo è che, nonostante sia facile e comoda da raggiungere, rimane piuttosto nascosta ad uno sguardo distratto (lato sinistro delle mura) e questo garantisce una certa privacy rispetto ad altre spiagge più a bordo strada.

Il secondo è di essere nei pressi di uno dei borghi più belli e caratteristici del lago, Rezzonico, un intrigo di viuzze e scalinate tutto da scoprire. Non approfittare di dare una sbirciatina tra le vie del paese sarebbe davvero un peccato.

2# Spiagge dell’Isola Comacina

Vi dico subito che qui siamo in pieno centro lago, in una delle zone più rinomate e conosciute del Lario.

Lisola infatti si trova difronte all’abitato di Ossuccio, a pochi chilometri di distanza da attrazioni quali Villa Balbianello, Villa Carlotta, il Sacro Monte o la Greenway…per citarne alcune. Eppure le spiagge dell’Isola Comacina conservano, da secoli, la loro natura selvaggia, tipica del lembo di terra che le custodisce. 

Spiagge libere sull'Isola Comacina

Se volete piena intimità il consiglio è di puntare al lato posteriore dell’isola (livello delle acque permettendo): si raggiunge solo in barca e difficilmente troverete affollamento.

Se invece un po’ di movimento attorno non vi disturba, state sul lato anteriore (quello rivolto verso il paese): è un ottimo compromesso tra tranquillità e spiagge affollate. In generale l’accesso sull’isola dal molo del battello o dai pontili di attracco per altre imbarcazioni prevede il pagamento di un biglietto, che vi consentirà di esplorarla in piena libertà.

Qualcuno obietterà che allora tanto libere non sono. In realtà, se arrivate via lago e vi limitate a stare sulla riva, nessuno vi dirà niente.

Consiglio culinario: sulla punta sud dell’isola si trovano sia un chiosco che un noto ristorante, luoghi ideali per aperitivo e pranzo/cena.

3# Spiaggia di Pianello

Da Cremia a Musso corre una piacevole passeggiata proprio a bordo lago lungo la quale si susseguono diverse spiagge più o meno estese, molte delle quali in prossimità di bar o ristoranti.

Spiaggia libera di Pianello sul Lago di Como

Tra queste ce n’è una, in un punto un po’ più appartato rispetto alle altre, bella per la posizione e per i tratti di ombra che regala. Un’ottima idea per godersi fino in fondo questo tratto di lago è quella di percorrere per intero, naturalmente dopo un rinfrescante tuffo in acqua, la passeggiata.

La cornice di montagne attorno e gli splendidi scorci di lago rigenerano corpo e mente, quasi quanto un bel bagno!

4# Spiaggia di Careno

Spiaggi libera di Careno sul Lago di Como

Questa spiaggetta, fatta di sabbia e di prato, è un angolo di lago davvero incantevole. Essendo raggiungibile solo a piedi, (dopo aver percorso in discesa una lunga scalinata) o in barca, la ressa qui non si sa cos’è.

Ciliegina sulla torta la Trattoria il Porto, a un minuto di distanza, dove fare scorpacciata di pesce in un ambiente intimo e familiare. Davvero imperdibile!

Buon bagno e alla prossima.

 

 

 

Salva


Share: