febbraio 2, 2016 0 Comments Cosa fare, Passeggiate

Sul Lago di Como passeggiate per tutti!

A volte mi capita di avere voglia di montagna, ma di non essere particolarmente in vena di ammazzarmi di fatica o di fare lunghe scarpinate…tipo domenica. La giornata era bella, le temperature per niente invernali, la voglia di respirare un po’ di aria buona tra boschi e caprette era tanta, ma mancava la carica che serve per raggiungere vette più o meno alte.

Per fortuna, uno dei vantaggi di vivere su questo lago è che anche individui tipo me possono godersi natura, paesaggio e aria fresca senza troppe acrobazie. Perché le passeggiate a mezza montagna sono praticamente infinite qui e una è più bella dell’altra!

Ne è un ottimo esempio quella che io ho fatto domenica, Peglio-Dangri, sulle montagne sopra il paese di Gravedona. Andata e ritorno 10km, per 1 ora e 30 minuti di cammino (stando larghi)…un giretto da niente insomma, ma dalle tante soddisfazioni.

Innanzitutto, già il punto di partenza (Peglio), ad appena 650 m di altezza, offre una vista incredibile, in particolare dalla chiesa di S.Eusebio a inizio paese.

Passeggiate sul lago di Como

Si raggiunge in macchina, in autobus e naturalmente anche a piedi, da Gravedona, in tempi molto diversi ovviamente. Io ci sono andata in auto e da lì mi sono incamminata e mi sono goduta il paesaggio.

Inoltre, sia Peglio che il paese successivo, Livo, valgono di per sé la gita, talmente sono caratteristici e assolutamente da esplorare! Entrambi sono villaggi dalle tipiche costruzioni rurali, fatte di pietra…curiosando tra le strette viuzze avrete certamente la sensazione di aver fatto un salto indietro nel tempo.

Proseguendo, vi accorgerete presto di trovarvi in una sorta di spianata: da Peglio infatti la strada sale dolcemente e a tratti è addirittura pianeggiante, adatta perfino con passeggini. Attorno a voi solo prati, tantissimo verde, chiese, cascine e profumo di natura.

Ma le sorprese continuano, man mano che si cammina e ci si addentra nella vallata! Ad ogni svolta il paesaggio sembra aprirsi a nuovi scorci e a nuove prospettive e forse il vantaggio di fare questa passeggiata quando la vegetazione è in letargo è proprio questo: poter godere di una visuale a 360°, difficile da avere in altre stagioni.

Passeggiate sul lago di Como

La cosa più bella in assoluto sono le montagne che fanno da cornice al tutto! E se lo spettacolo già è sorprendente nei mesi invernali, con gli alberi spogli, vi lascio immaginare in primavera o in autunno.

Passeggiate sul lago di Como

Ed è dopo l’ennesimo tornante che scorgerete, in fondo ad una discesa, il Crotto Dangri, situato in una posizione amena, quasi da cartolina, a fianco del torrente Darengo, dalle acque limpidissime e attraversato da un antico ponte in pietra, ben conservato.

La meta è raggiunta!

Ci tengo a precisare che anche a Dangri ci si arriva in auto, ma vi perdereste tutto il bello, naturalmente!

 

Per iscriverti alla Fanpage del mio blog e seguirmi clicca qui.

 

Salva


Share: