febbraio 19, 2017 0 Comments Ricette

Il Pan di Mej versione “ricetta dei nonni”

Il Pan di Mej fatto secondo tradizione.

Ho voluto cimentarmi nella preparazione di questo tipico dolce lombardo e la ricetta che ho scelto di seguire, tra le tante trovate sul web, è quella presa da “Le ricette dei nonni”, una pubblicazione del 2006 nata da un progetto della Provincia di Como per avvicinare i ragazzi agli anziani. Un’idea bellissima, che ha portato gli allievi delle ultime classi delle elementari e di prima media ad intervistare i nonni raccogliendo le ricette della tradizione. Appena ho iniziato a sfogliare questo ricettario me ne sono subito innamorata!

Cimentandomi nella preparazione di questo dolce, quello che subito mi è saltato all’occhio rispetto alle altre versioni trovate in rete, è la povertà di ingredienti con cui viene realizzato. Non c’è praticamente zucchero (solo una spolverata alla fine), non ci sono uova, non viene utilizzata farina di grano e di burro ne viene messo pochissimo.

Il risultato è un pane semplicissimo e molto rustico, che indurisce raffreddandosi, risultando quindi molto adatto ad essere inzuppato. E questo, a quanto pare, era in effetti il modo in cui, secondo la tradizione, veniva consumato il Pan di Mej: inzuppato nel latte o, meglio ancora, nella panna il giorno di San Giorgio (23 Aprile), quando si stipulavano i contratti tra i mandriani e i lattai. Questi ultimi infatti, per festeggiare l’occasione, regalavano ai propri clienti la panna liquida, da accompagnare al pane preparato a casa.

Ecco quindi a voi la ricetta dei nonni del Pan di Mej! Ve la riporto come l’ho trovata.

Ingredienti per 4-6 persone

350 g di farina gialla
170 g di farina di segale
acqua
lievito di birra (sotto forma di pasta acida)
1 pizzico di sale
farina gialla o di mais per Pan di Mej

farina di segale utilizzata per il Pan di Mej

Esecuzione:

  • Impastare la farina con l’acqua e la pasta acida.

Pan di Mej: farina gialla, farina di segale, acqua, lievito, sale

  • Lasciar lievitare per 30 minuti nel recipiente coperto da un tovagliolo.
  • Adagiare sul tavolo in forma di pagnottelle.

Pagnottelle di Pan di Mej prima di essere infornate

  • Infornare.

    Queste pagnottelle, incise in superficie con una lametta, un tempo venivano cotte nel forno a volte di proprietà comune a più famiglie (…). Questo pane giallo poteva diventare un dolce chiamato brùsevéla se nella pagnottella cruda si facevano fossette con le dita, mettendovi poco burro e poco zucchero.

Pan di Mej, dolce tipico lombardo

Aggiungo solo un consiglio personale: un ottimo modo per gustare questo pane, oltre che inzuppato nel latte a colazione, è utilizzarlo nella preparazione della famosa Miascia o Torta di Pane.

Provare per credere.


Share:
Tagged: