ottobre 24, 2015 0 Comments Cosa fare, Tante idee

Autunno sul Lago di Como: 4 motivi per venirci!

L’autunno è il momento dell’anno in cui, da queste parti, l’attenzione si sposta dal lago e dalle sue acque, alle montagne. Certo, perché più ancora che in primavera, sono proprio le montagne a diventare le vere protagoniste del paesaggio. E visto che il Lago di Como ne è completamente circondato, non è difficile capire che sono molti i buoni motivi per visitare queste zone prima che la natura vada completamente in letargo.

Di scuse per fare un giro in autunno sul Lago di Como ce ne sono come minimo almeno 4, tutte più che valide!

1. In pole position io ci metto un pretesto un po’ romantico, se vogliamo, ma indiscutibile: godersi fino in fondo l’esplosione di colori dei boschi, dei parchi e dei giardini di cui il lago è ricco! I colori si accendono, amplificati dal contrasto che si crea col grigio velato della caratteristica foschia, soprattutto mattutina e tardo pomeridiana, tipica di certe giornate autunnali. Anche la superficie del lago sembra dare una mano a far risaltare i colori intorno a sé…il blu intenso estivo cede il passo a toni più neutri e scuri, su cui il giallo, il rosso e il marrone degli alberi rimbalzano e si riflettono di continuo. Alcuni angoli sono davvero da cartolina e se amate fare foto avrete ispirazioni di continuo.

Autunno sul lago di Como

 

2. Poi ci sono le castagne e i funghi da cercare. Ve l’ho detto, la protagonista da queste parti in autunno è la montagna. E un modo per viverla ed esplorarla, facendosi inebriare anche dai suoi profumi, è andando alla ricerca dei suoi frutti più prelibati. Ci sono zone che ne sono particolarmente ricche, tipo la Val d’Intelvi, i monti di Brunate, quelli sopra Gravedona o il Triangolo Lariano. Ma l’ottima notizia è che si possono trovare, e ancor più facilmente 😉 , anche nei piatti delle trattorie e dei ristoranti, che in queste settimane rinnovano i loro menù arricchendoli proprio di tutti questi squisiti prodotti autunnali! Solo per stuzzicarvi l’appetito ve ne cito qualcuno: tortelli fumanti alle castagne, pappardelle con profumatissimi funghi porcini, morbidi gnocchi di zucca o di castagne, cacciagione accompagnata da polenta e funghi…e sono solo alcuni esempi! Vi ho convinto?

3. Un altro buon motivo è che anche la neve che in questo periodo fa le sue prime comparse sulle cime delle montagne più alte. E le piste da sci non sono distanti dal Lago di Como, in alcune località si può pensare di andarci anche solo in giornata! Diciamo che tra fine novembre e la prima settimana di dicembre gli impianti aprono e a quel punto pensare anche solo ad un weekend, con partenza dal lago, in posti tipo Bormio, Madesimo, Aprica o Livigno (solo per dirne alcuni) è assolutamente fattibile.

Autunno sul lago di Como

4. Infine una carrellata di eventi interessanti in calendario in questi mesi da segnarvi in agenda se ancora cercate una scusa per un giro in autunno sul Lago di Como. C’è Orticolario a Cernobbio, nel primo fine settimana di Ottobre, sagre della zucca e castagnate un po’ ovunque, “Morbegno in Cantina” per tutto il mese di ottobre, la Fiera dell’Artigianato di Erba, l’Artigiano in Fiera a Milano a inizio dicembre, aperture straordinarie di Villa Balbianello e Villa Carlotta, la Mostra Felina di Villa Erba, la Città dei Balocchi e il Magic Light Festival di Como.

Ora, davvero,  non avete più scuse!

Per non perderti i nuovi articoli e post segui la mia pagina Facebook, cliccando qui ! Te ne sarò molto grata! 🙂  

Salva


Share:
Tagged: